Home  | deutsch | english

PROSPETTIVE DI FUTURO. Merano 1945 - 1965

Inaugurazione: 28 settembre 2012
Durata: 29 settembre 2012 - 13 gennaio 2013
Curatori: Markus Neuwirth, Ursula Schnitzer

Forte di oltre 300 opere, per larga parte inedite, la mostra descrive la vivace, sfaccettata e ambiziosa scena culturale meranese tra il 1945 e il 1965.

Composita, avvincente, posta nel cuore di grandi tensioni politiche, la vita di quel secondo dopoguerra si articolò tra processi di assestamento, crescita economica e grandi progetti di sviluppo turistico. Ezra Pound, Oswald Kofler, Gina Klaber-Thusek, Hans Ebensperger, Mary de Rachewiltz, Ernst Nepo, Gino Severini, Peggy Guggenheim, Anton Frühauf, Salvatore Quasimodo, Luigi Serravalli, Antonio Manfredi, Karl Plattner e molti altri sono stati i protagonisti che hanno riaggiornato la fama internazionale della città sul Passirio. Innumerevoli mostre, manifestazioni musicali, cinematografiche e letterarie hanno plasmato una vita culturale davvero pulsante, attirando visitatori da tutto il mondo.

Grazie ad una serie di ritratti di artisti, Merano Arte si trasforma all’ingresso e nell’atrio in un palco meranese degli anni Cinquanta: chi erano i protagonisti? Come percepivano la cultura locale del dopoguerra? In che modo si confrontavano con la contemporaneità e quale visione avevano del futuro? Chi ha sottoscritto il Manifesto Meranese e quali erano i suoi contenuti? Quali artisti esponevano al Wunderbar e quali all’Azienda di Cura e Soggiorno?

La seconda sezione della mostra è dedicata agli artisti locali di quegli anni. Grazie alle loro opere e al confronto con pezzi espositivi di provenienza internazionale, si evince la loro visione sull’arte rispetto alle tendenze opposte e informali della pittura o della scultura, della fotografia, del collage, dell’assemblage, dell’artigianato artistico e del design di gioielli.

La mostra si chiude con uno sguardo sulle amicizie tra artisti durate tutta la vita, come quella tra Anton Frühauf, Oswald Kofler e Hansgeorg Hölzl.
I filmati di Traudi Messini indagano le tracce delle opere e degli artisti nella città di Merano. Messini intervista inoltre alcuni protagonisti, come Umberto Volante, Oskar Müller, Mary de Rachewiltz, Willy Gutweniger e Hansgeorg Hölzl (il filmato sarà visibile a partire dal 1. novembre al 3. piano di Merano Arte, durata 30 min ca.)

Il catalogo riproduce le oltre 300 opere della mostra e contiene anche 32 saggi di diversi autori con oltre 200 immagini relative alle principali tematiche del volume. 

Oswald Kofler, Selbstporträt 1952

Installazione