Home  | deutsch | english

Hans Knapp - What is it like?

Inaugurazione: 11 aprile 2014
Durata: 12 aprile - 18 maggio 2014
Artista/i: Hans Knapp
a cura di: Valerio Dehò

La mostra personale di Hans Knapp What is it like? A Merano Arte (12 Aprile - 18 Maggio 2014) presenta la straordinaria produzione di disegni, bozzetti e collage realizzati dall'artista nel corso di tutta una vita. Un'altra parte dell'esposizione ha luogo al Museo Diocesano di Bressanone (11 Aprile - 31 Maggio 2014), dove viene presentata una selezione di lavori fotografici, oggetti e installazioni dell'artista.

La tecnica dei disegni/collage di Knapp non parte da un’idea di racconto, nel senso che non vi è una storia nemmeno come pretesto di una narrazione visuale. La pratica del disegno in lui è quotidiana, continua, ossessiva come lo è in altri artisti che rappresentano un riferimento nel genere. Hans Knapp mette in scena il possibile, conferendo al significante una logica assolutamente non referenziale. Nei suoi disegni giocano un ruolo rilevante le architetture, spazi costruiti per una funzione X che è solo possibile ipotizzare, ma anche i ricordi e le sensazioni che egli porta con sé sin dall’infanzia, la sua arte è in effetti una sorta di diario inconscio scritto giorno per giorno.
I disegni in mostra a Merano Arte, montati su grandi fogli bianchi in forma di collage, mostrano nella loro organizzazione anche aspetti interessanti che rimandano al vuoto, al silenzio. L’alternarsi di vuoto/pieno dà la possibilità allo spettatore di immaginare, di riempire il vuoto con un’attesa, con
qualcosa che appartiene a lui e non all’artista. I collage assumono un valore e un'importanza particolare nel lavoro di Knapp, ciò per il fatto che sono realizzati non con stampe o immagini trovate, come avviene solitamente, bensì con soggetti tratti da disegni da egli stesso precedentemente realizzati. Knapp agisce come a liberare i soggetti dal loro ruolo e rimetterli in gioco, ne rinnova la funzione e la stessa visione, cerca di fissare qualcosa di sempre sfuggente. Il disegno è la tecnica attraverso cui informa un pensiero sempre volto alla riflessione filosofica e tramite cui affronta le grandi tematiche dell'esistenza umana. È la maniera attraverso cui esprime un approccio creativo essenzialmente intellettuale.


Hans Knapp nasce nel 1945 a Bressanone. Studia presso l’Accademia di Belle Arti di Monaco di Baviera e di Vienna. Per molto tempo insegna presso varie realtà scolastiche in Alto Adige. Nel corso degli anni si dedica al disegno e alla riflessione filosofica, disegna moltissimo, producendo bozzetti per immagini, oggetti e installazioni. Un archivio che cresce tutt'oggi e più rapidamente dei progetti effettivamente eseguiti. Tra le principali mostre personali si ricordano quelle alla Galleria museo ar/ge Kunst Bolzano (1993), alla Galleria Prisma di Bolzano (2005), al Kunstforum Unterland di Egna (2007) e alla Galleria Civica di Bressanone (2011). Il lavoro di Knapp è stato presentato anche in occasione di varie mostre collettive: al Museo Diocesano di Bressanone con la mostra del Südtiroler Künstlerbund “Kunst und Sakralraum” (2006), in occasione della mostra provinciale Labyrinth::Freiheit (2009), e della mostra tenutasi a Regensburg nel contesto del gemellaggio Bressanone - Regensburg (2011). Vive e lavora a Bressanone.

 

Hans Knapp, Hieronymus im Gehäuse, 1970-80 (Detail)
Hans Knapp, sanguis, qui effundetur, 1990 - 2000
Hans Knapp, das ist aber verboten!, (ma questo è vietato!), 1990 - 2000

Installazione