Home  | deutsch | english

FRANCESCA WOODMAN & BIRGIT JÜRGENSSEN

Inaugurazione: 26 giugno 2015, 19:00
Durata: 27 giugno - 20 settembre 2015
Artista/i: Francesca Woodman, Birgit Jürgenssen
a cura di: Gabriele Schor

Merano Arte presenta un'ampia selezione di opere realizzate da due tra le più importanti esponenti femminili dell'arte contemporanea: la fotografa italoamericana Francesca Woodman (1958–1981) e l'artista austriaca Birgit Jürgenssen (1949–2003). La collaborazione con COLLEZIONE VERBUND è la seconda dopo la mostra personale dedicata all'opera giovanile dell'artista Cindy Sherman.

I lavori delle artiste, oltre che a livello estetico e concettuale, dialogano felicemente anche in senso storico, poiché rappresentano due degli esempi più alti dell'Avanguardia Femminista degli anni Settanta, termine coniato tra l'altro dalla direttrice della COLLEZIONE VERBUND Gabriele Schor.Nonostante non si siano mai incontrate, numerosi sono i parallelismi possibili tra le loro opere: la messa in scena del soggetto, la fragilità dell'esistenza umana e soprattutto il confronto critico con la tematica del corpo femminile nell'espressione artistica. Le fotografie performative realizzate dalle due artiste sono state scattate nella sfera protetta dell'atelier, solitamente utilizzando l'autoscatto. Entrambe si sono avvalse di pratiche di matrice surrealista per emancipare il loro linguaggio espressivo e hanno utilizzato il corpo come strumento formale per interrogare e mettere in discussione il proprio essere e la propria identità, ma anche per delineare una nuova immagine della donna. Il corpo nella loro opera è concepito tutt'altro che come "natura" o "oggetto sessuale", è opera d'arte in sé.

Birgit Jürgenssen, Ohne Titel (Selbst mit Fellchen), 1974 / 1977-1978 © Estate Birgit Jürgenssen, Bildrecht, Wien, 2015 / courtesy Galerie Hubert Winter, Wien / SAMMLUNG VERBUND, Wien und Francesca Woodman, Self portrait talking to Vince, Providence, Rhod

Installazione