Home  | deutsch | english

CONSTRUCTIVE Alps

Inaugurazione: 27 febbraio 2016, 11:00
Durata: 28 febbraio - 10 aprile 2016
a cura di:

Un progetto della Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi CIPRA, a cura del Museo Alpino Svizzero di Berna.

Dal 27 febbraio al 10 aprile 2016, Merano Arte ospita “Constuctive Alps”, una mostra itinerante dedicata ai progetti selezionati in occasione della terza edizione del Premio Internazionale per le ristrutturazioni e costruzioni sostenibili nei territori alpini, indetto dall’Ufficio federale svizzero dello sviluppo territoriale e dall’Ufficio per l’ambiente del Lichtenstein. Tema centrale della mostra, così come del premio è “Ristrutturare e costruire sostenibile nelle Alpi”.

Il Premio costituisce un contributo all’attuazione della Convenzione delle Alpi e del Piano d’azione sul cambiamento climatico e, in questo senso il rapporto con il patrimonio edilizio già esistente è un elemento fondamentale per affrontare i cambiamenti climatici, specie tenendo in considerazione il fatto che, le strutture edificate negli anni Sessanta e Settanta, consumano fino a sette volte più energia rispetto a quella necessaria ad una casa passiva. Come afferma Köbi Gantenbein, presidente della giuria: “Nelle Alpi è disponibile un ricco patrimonio costruito, che con interventi intelligenti può essere rifunzionalizzato e riutilizzato.” Tra i progetti presentati quindi, come previsto dal bando, compaiono sia ristrutturazioni ed ampliamenti di edifici preesistenti che nuove costruzioni.

A collegare i progetti selezionati dal Premio è il tema della rinascita del villaggio, centrale per la valutazione della giuria che ha accolto favorevolmente l'attività costruttiva all'interno di realtà rurali, quale contributo significativo alla sostenibilità. Solo pochi progetti tra i progetti selezionati infatti trovano collocazione all’interno di un contesto urbano.

Tra le 350 candidature pervenute da tutto l’ambito alpino, la giuria ha selezionato 32 progetti di architettura sostenibile nelle sette regioni alpine, tra ristrutturazioni e nuove costruzioni, che trovano posto all’interno della mostra, offrendo un’immagine della complessità e della molteplicità di sfaccettature che caratterizza questo settore.

L´installazione Bivacco#14, presenta al pubblico i 32 progetti selezionati, secondo criteri che hanno premiato il loro apporto da un punto di vista sociale, ecologico, culturale ed economico.

Casa Riga, Comano Terme/IT - Stefania Saracino e Franco Tagliabue Architetti © Davide
Pfarrhaus Krumbach/AT . Bernardo Bader Architekten, Bechter Zaffignani Architekten ZT, Architekturbüro DI Hermann Kaufmann ZT
Gasthaus am Brunnen, Valendas/CH. Gion A. Caminada Architekturbüro

Installazione