Home  | deutsch | english

Caffé Kunsthaus

Dove l'arte incontra il piacere

Il Caffè Kusnthaus si trova nel centro dello splendido centro storico di Merano.

I nostri ospiti sono accolti con una cucina leggera e stagionale, diversi drink, frullati salutari, caffè deliziosi e tante interessanti specialità. Per noi sono molto importanti un servizio cordiale, prodotti freschi e locali e un ambiente accogliente.

Nuova gestione: Sarah und Sammy Perathoner.
Orari di apertura

Lunedì - Sabato: dalle 8 alle 21

Domenica chiuso

 

Via Cassa di Risparmio 18b

Merano

0473 270416


Facebook:

Caffé Kunsthaus

 


 


 

Arte al Caffè Kunsthaus: Paola Bradamante

CAFFÉ KUNSTHAUS

02.07.2018 - 31.08.2018

Paola Bradamante fra le sue virtù ne vanta due particolarmente interessanti per il suo lavoro artistico: la sapienza chimica che le permette di migliorare i colori industriali e l’inesausta curiosità sul rapporto fra gli uomini e le cose. Gli atteggiamenti speculativi non si vedono, sono dei sentimenti, degli stati di coscienza, e quindi non possono essere figurativamente rappresentati. Da qui nasce la decisione di affidarsi alle risorse della pittura concettuale che consente di restituire in forma visiva sintetica fantasie e sentimenti, gioie e dolori. L’astrattismo della pittrice di Bolzano vuole non solo esprimere il proprio ″io″ profondo, ma comunicare con chi si pone di fronte alle sue tele e lo fa escludendo il ricorso a titolature negative come i frequenti ″Senza titolo″ per indicare con precisione le proprie intenzioni con il risultato di dar vita ad opere che possono essere classificate come astratto-espressioniste. Il loro titolo rappresenta una chiave di lettura: quando il riguardante legge ″Superficie marziana″, ″Rifugio oscuro″ ovvero ″Oasi″ o ancora ″Rami bruciati″ sa cosa deve cercare di comprendere nella ricerca dell’autrice, che parte anch’essa dal titolo per elaborare il concetto che prenderà forma con l’intermediazione di uno stile brillante, spesso prezioso, e di particolare capacità comunicative.

Le quindici foto sono ordinate in una serie con il titolo di ″Naufragio temporale″ e sono il frutto di una lunga e laboriosa ricerca che ha avuto lo scopo di mostrare come sia possibile ricostruire brani del passato limitandosi a fotografare particolari di muri. Per farlo occorre però possedere la sensibilità e l’intuito dell’artista e l’esperienza dell’archeologo.

(Aldo Maria Pero, Marzo 2018)

fenice arancionera 2017 tecnica mista 60x80
fenice nero bianca 2017 tecnica mista 60x80
fenice verdenera 2018 tecnica mista 60x80