kunst Meran|o arte

Primavera Meranese

Sonora Ensemble Conductus

La serie di concerti realizzati in collborazione tra Conductus e Merano Arte

Merano Arte ringrazia il suo main sponsor

Partner e sponsor

Senza il loro contributo non riusciremmo a proporre tutte queste iniziative! Ringraziamo i nostri undefinedpartner e sponsor per il prezioso sostegno.

Sostieni Merano Arte

Il 5 per mille non è una spesa, ma una diversa destinazione di una parte delle tasse che si pagano. Quando compilerà la denuncia dei redditi, nello spazio sotto la firma indichi il nostro codice Kunst Meran – Merano Arte 01596020212.
In questo modo trasformerà la sua dichiarazione dei redditi in un atto di sostegno all'arte e alla cultura.

AMACI

member of AMACI

Dal 2006 Merano Arte è membro di AMACI, Associazione Musei d'Arte Contemporanea Italiani.

M=UCK

Giornata del Contemporaneo

Emilio Isgrò, Preghiera per l'Europa 2016

Sono aperte le adesioni. undefinedcontinua...

Young & Museum

Figure Umane

Una galleria d’arte a cielo aperto
undefined(continua..)

MERANO ARTE è su Facebook!

AMICI di MERANO ARTE

Volete diventare Amici di Merano Arte?
Per ulteriori informazioni cliccate
undefinedqui

Kunsthalle Eurocenter

Merano Arte è partner di undefinedKunsthalle Eurocenter

Markus Vallazza - Il disegnatore di mondi

Markus Vallazza. Don Chisciotte, a riposo, 2005. Fotolito Longo, Bolzano

Mostra in occasione degli 80'anni dell'artista

Inaugurazione: venerdì 8 luglio 2016
Durata della mostra: 
9 luglio  2016 - 4 Settembre 2016

A cura di Günther Oberhollenzer

Markus Vallazza. Disegnatore, incisore, poeta, ribelle, cittadino del mondo. Con fare appassionato, l'artista altoatesino ha saputo interpretare  – e non solo illustrare – innumerevoli opere provenienti dal mondo letterario. Nel 2016 Markus Vallazza compie 80'anni. Con la mostra a cura di Günther Oberhollenzer  Merano Arte vuole rendere omaggio ad uno straordinario artista, e sottolineare il ruolo fondamentale ricoperto dal'artista all'interno dell'arte altoatesina degli ultimi 50'anni. Vallazza però viene stimato e ammirato ben oltre i confini nazionali e va certamente annoverato tra i maestri indiscussi nelle tecniche rappresentative utilizzate ed è riconosciuto come uno dei più significativi disegnatori e incisori d'Europa. La retrospettiva offre un punto di vista selettivo che esplora alcune fasi creative di Vallazza, come il ciclo dedicato ad Oswald von Wolkenstein o i lavori per il Don Chisciotte. Accanto a quella di disegnatore e incisore, anche l'attività di pittore e letterato ha giocato un ruolo imprescindibile nella sua carriera. Il percorso espositivo presenta, oltre a numerosi lavori celebri, anche opere meno note o totalmente inedite.undefinedcontinua..

News

Frida Parmeggiani. Figurazione tessile n. 3 (dettaglio) Foto: Elisabeth Hölzl

Frida Parmeggiani - Figurazioni tessili

In occasione del 70° compleanno della costumista di origini meranesi Frida Parmeggiani, l'Università Mozarteum di Salisburgo e Merano Arte, nel corso dell’estate 2016, dedicheranno  una vasta esposizione alla sua produzione.

 

Salisburgo:     21 luglio - 3 settembre 
Ex Barockmuseum, Galerie im Mirabellgarten, Holzpavillon Mirabell, lunedì - venerdì dalle 14.00 alle 18.00
 

Merano:          16 settembre 2016 -  8 gennaio 2017
Merano Arte e Palais Mamming

Nei quattro decenni dal 1978 al 2008 Frida Parmeggiani è stata la costumista più ricercata d’Europa. Ha lavorato tra gli altri, con registi leggendari come Rainer Werner Fassbinder, Samuel Beckett e André Heller, mentre nel 1979 allestisce il Lohengrin di Wagner per i Bayreuther Festspielen. Per i Salzburger Festspielen, ha disegnato i costumi fantastici e suggestivi  di "Erwartung/Herzog Blaubarts Burg", "Pelléas et Melisande", "Mitridate" e  "La morte di Danton". Le mostre dedicate alla ricerca di Frida Parmeggiani  intitolate "Figurazioni tessili" e ospitate nel corso dell'estate a  Salisburgo e Merano, comprendono nove nuove creazioni, costumi parzialmente costituiti da più parti, a proposito dei quali Elfriede Jelinek ha parlato di "Creature tessili ", attraverso le quali Frida Parmeggiani esplora la tensione tra spazio, forma e tessuto. Per la prima volta Parmeggiani lavora senza drammaturgia, cantanti e attori, potendo così fissare il proprio linguaggio formale minimalista in forme scultoree e statiche. undefinedcontinua..

La nuova direzione artistica

CHRISTIANE REKADE
è la nuova direttrice artistica di Merano Arte

La curatrice svizzera sostituirà, dopo 15 anni di direzione, Valerio Dehò.

undefined(continua..)